skip to Main Content
Bomi Group Ha Partecipato Alla Medical Device Challenge A Sostegno Di Dynamo Camp

Bomi Group ha partecipato alla Medical Device Challenge a sostegno di Dynamo Camp

Nel weekend tra il 13 e 14 ottobre, Bomi Group ha partecipato alla Medical Device Challenge, evento promosso da Assobiomedica e organizzata da Dynamo Academy  per supportare e sostenere Dynamo Camp.
Nelle due giornate all’insegna di sport, divertimento e solidarietà, sono state portate avanti tre sfide a squadre:

  • Train running: un Eco-Trail su due tracciati sterrati di lunghezze differenti, immersi nella natura, tra i sentieri e i boschi di Oasi Dynamo;
  • Mountain Biking: due percorsi differenziati su tracciati di grande bellezza;
  • Treasure Hunting: una sfida di giochi ed enigmi da risolvere.

Le gare si sono svolte a Limestre, in provincia di Pistoia, nella bellissima cornice del Dynamo Camp (Oasi naturale WWF), un camp di Terapia Ricreativa, primo in Italia, appositamente strutturato per ospitare gratuitamente bambini e ragazzi malati, in terapia o nella fase di post ospedalizzazione per periodi di vacanza e svago.

150 i dipendenti delle aziende associate ad Assobiomedica che hanno preso parte all’evento con grande entusiasmo .

Tra i dipendenti Bomi ha partecipato Nicla Tortorella  – Customer Service Operator – “All’apertura dell’evento siamo stati accolti dal Presidente di Dynamo Camp Vincenzo Manes che ha “raccontato” il progetto Dynamo. Ci ha mostrato i video realizzati con i piccoli ospiti del camp che sono affetti da diverse patologie anche molto gravi; in questo luogo magico i bambini e i ragazzi sono catapultati in un mondo dove la medicina è la spensieratezza, la gioia e l’allegria.
La sfida che abbiamo affrontato, (Treasure Hunting) ci ha fatto conoscere persone a noi sconosciute con le quali è nata subito una complicità che ci ha fatto “crescere”. Mi sono resa conto che attuare il problem solving è una mossa vincente, senza competitività.

Ringrazio la mia azienda. Dico “mia” perchè è da 26 anni che sono qui e la considero tale e la ringrazio per avermi offerto questa fantastica opportunità.
Spero di replicare per la MDC2019, e come dice Vincenzo (il presidente di Dynamo Camp): Dynamo non si può raccontare e io aggiungo: devi viverla!
Ringrazio inoltre la mia collega Sabrina Sala che mi ha invitato come accompagnatrice.

Tra i partecipanti di Bomi Group anche Giovanni Crocco – HR Generalist & Deputy Compliance Officer – che ha prima coordinato l’attività internamente e poi partecipato all’evento.
Ho sempre amato le sfide e gli enigmi, ma questa è stata più di una semplice caccia al tesoro. Ho capito che lo scopo di questo “gioco” era unicamente quello di stare insieme per divertirsi e fare gruppo, contare sull’aiuto costante dei “Dynamici” (così ci chiamavamo), essere capace di costruire un team e un gioco di squadra con persone sconosciute che tuttavia erano accomunate a noi dallo stesso impegno sociale che le aziende di cui facciamo parte portano avanti da anni.
E soprattutto che il nostro impegno avrebbe contribuito a sostenere le attività del Camp ed a continuare ad garantire un “diritto alla felicità” ed un “diritto alla normalità” a tanti bambini.

Etica; eco-sostenibilità; social giving; filantropia; terapia ricreativa; impegno sociale; team building; reciproco rispetto; inclusione delle diversità sono le parole chiave che meglio descrivono ciò che è stata per me l’avventura del Dynamo Camp.

Anche Carlo Mambretti – Corporate Social Responsibility Manager – ha partecipato all’evento. “Lo scorso week end ho partecipato all’evento MDC2018 promosso da Assobiomedica presso Dynamo Camp per supportare le attività di questa organizzazione.

Fin da quando l’iniziativa è stata proposta in Assobiomedica, il progetto mi ha entusiasmato in quanto ritengo che sia un’ottima iniziativa da parte di un‘associazione di imprese di occuparsi del sociale e promuovere questo spirito tra gli associati.

 

Bomi Group è entusiasta di aver sostenuto questo magnifico progetto e ringrazia i partecipanti Nicla Tortorella, Sabrina Sala, Alessandra Verderio, Andrea Rovida, Giovanni Crocco e Carlo Mambretti, che hanno preso parte alle sfide.

 

Back To Top